Delitti esemplari //// Ciro Casale. Work in progress all’ Accademia di Brera

Image

Chi frequenta, vive o passa per l’Accademia di Brera conosce Ciro Casale.

Ciro è un bravo, reale pittore, che vive tra alti e bassi culturali, spirituali, insomma …un personaggio con talento e cultura, e un certo tipo di genio che gli fa decidere in modo perentorio chi amare e chi odiare. E anche lui è così, o capisci e apprezzi, oppure gli stai lontano, per paura dei suoi giudizi.

Ciro è un po’ Brera: l’Accademia è la sua Notre Dame, dove lavora, tra liti, incomprensioni e passione, e dove questa settimana ha preparato dei bei lavori per una pièce teatrale che andrà in scena a Napoli il 2 giugno presso l’Università popolare dello spettacolo.

Se in questi giorni si passava per i corridoi dell’Accademia ecco che appesi su un muro, o sdraiati per terra, sfilavano gli uomini di Ciro : un volto urlante e spaventato, un uomo impiccato a un albero, un altro impaurito segretamente nascosto dietro a una libreria, intimorito dalla sua stessa ignoranza. E ancora una figura che ne sorregge un’altra, e in realtà sta solo trovando un modo per farla cadere, o il giocatore di scacchi, da una passione a un’arma con cui gli tolgono la vita …

Uomini dalla testa a zucca, come in una favola svezzata, disillusa, perchè di delitti si sta parlando. Anzi di Delitti Esemplari. Ciro interpreta, col suo stile pittoricamente naif e cerebralmente un po’ spiazzante e crudo, il testo del drammaturgo Max Aub in maniera narrativa, spiegandoci, come a teatro, una serie di delitti in un contesto in cui “coloro che temono di morire, non meritano di vivere” (M. Aub).

Questa voce è stata pubblicata il 29 maggio 2012 alle 9:58 pm ed è archiviata in Uncategorized. Aggiungi il permalink ai segnalibri. Segui tutti i commenti qui con il feed RSS di questo articolo.

2 pensieri su “Delitti esemplari //// Ciro Casale. Work in progress all’ Accademia di Brera

  1. Dani Azzola in ha detto:

    Questi artisti di questa epoca così difficile hanno sicuramente del coraggio(forse è il coraggio della disperazione) non si fermano anche se non hanno appoggi, si prendono degli spazi dove possono urlare la voglia di esprimere,attraverso l’arte, il disagio del nostro tempo. Avanti! Succederà qualcosa!
    Bella l’immagine di Ciro rintanato nei corridoi di Brera come il gobbo di Notre Dame(Quasimòdo) nella cattedrale; brava Rossi anvche tu ci dai immagini come pennellate.
    M.

  2. grazie ! e speriamo …andiamo avanti 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: