Basel Basel //// la fiera delle belle cose // Basel Basel //// the fair of beautiful things

Sono appena tornata da tre giorni di visita a Basilea, la citta’ europea dove, una volta all’anno, si riunisce TUTTO il mondo dell’arte. Gallerie giovani, sperimentali o gia’ avviate che espongono nelle tre fiere satellite piu’ affordable, LISTE, SCOPE e VOLTA e poi, nella piazza centrale Messe, ART BASEL, dove tra Gagosian e Perrotin, Rothko e Manzoni, incontri George Condo o Murakami …

Oltre alle fiere, e la sezione piu’ spettacolare di Art Basel, cioe’ ART UNLIMITED, i miei compagni di viaggio, Thomas Berra e Luca Barry Barindelli, mi hanno portato al museo della Carhartt, meraviglioso per la street art e, ultimo passaggio (ma tra due giorni ritorno per visitare ancora …) all’immancabile Fondazione Beyeler. Con mostra superlativa di Jeff Koons.

La Fondazione Beyeler (architetto Renzo Piano) raramente elabora qualcosa che non funziona …l’ultima volta ho visto la Bourgeois, prima ancora Giacometti, prima ancora una pazzesca selezione di lavori di Basquiat e, al piano di sotto, Felix Gonzalez Torres … insomma uno spazio luminoso, raffinato, in mezzo al verde con sempre opere perfette in relazione alla collezione permanente, da Picasso a Rothko, da Klee a Duchamp …

Basta parole. Un po’ di immagini per iniziare (brutte perchè fatte con il mio Ipad, ma giusto per avere un’idea …).

I just came back from a three days visiting in Basel, the European city in which, once in the year, all the art world get together. Young galleries, experimental or already started up that show in the three satellites fairs more affordable, LISTE, SCOPE and VOLTA and then, in the central place Messe, ART BASEL, where among Gagosian and Perrotin, Rothko and Manzoni, you can meet George Condo or Murakami …

Beyond the fairs, and the most spectacular Art Basel section, i.e. ART UNLIMITED, my buddy travellers, Thomas Berra and Luca Barry Barindelli, took me to the Carhartt museum, wonderful for the street art and, last step (but in two days I’m coming back to re-visit again …) at the inescapable Fondation Beyeler … with a superlative show by Jeff Koons.

Fondation Beyeler (architect Renzo Piano) rarely elaborates something that does not work. Last time I saw Louise Bourgeois show, before than Giacometti, before that a great selection of Basquiat works and, at the ground floor, Felix Gonzalez-Torres … in a word a luminous, sophisticated and well organised space, in the middle of waters and trees with perfect pieces of art in an harmonious relationship with the permanent collection, from Picasso to Rothko, from Klee to Duchamp …

Stop with the words. A little bit of images (bad images taken from my Ipad, but just to have an idea …)

Questa voce è stata pubblicata il 13 giugno 2012 alle 10:06 pm. È archiviata in Uncategorized con tag , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Segui tutti i commenti qui con il feed RSS di questo articolo.

4 pensieri su “Basel Basel //// la fiera delle belle cose // Basel Basel //// the fair of beautiful things

  1. shanti in ha detto:

    la prossima volta vengo con voi!

  2. Flame in ha detto:

    Quel condo e stupendo! Non l’ho visto, da chi era??

  3. uno era da Perrotin flame …l altro non mi ricordo, mi pare gagosian ..ma poi verifico !

  4. Pingback: Art Basel a HONG KONG //// per la prima volta la FIERA internazionale va in CINA | labRouge

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: