S.I.A.L. /// il progetto “segreto” sui loft dei PARASITE 2.0 da Labrouge

S.I.A.L. Parasite 2.0 @LabRouge

Domani, mercoledi 27 marzo, inaugura presso lo spazio LabRouge un progetto inedito e totalmente sperimentale firmato dai Parasite 2.0 , un collettivo di giovani architetti del Politecnico di Milano, reduci dall’ultima biennale veneziana di architettura. Stefano Colombo, Eugenio Cosentino e Luca Marullo hanno creato un gruppo per portare avanti ricerche, sperimentazioni e studi dove architettura, tecnologia e ricerca umana coincidono. Da Labrouge l’esempio è tangibile, poichè i 3 architetti ricreano, dopo giorni di intenso lavoro, uno studio investigativo per far vedere al pubblico, e documentare, un lungo studio sui Loft all’interno del contesto urbano milanese, con video, proiezioni, ricostruzioni, materiali …

S.I.A.L  ( Secret Investigation Agency on the Loft-Community )

S.I.A.L è un laboratorio d’investigazione intensiva della durata di una settimana che usa come casa-base LabRouge per disperdersi in una serie di incursioni all’interno del territorio periferico milanese. L’idea che vi sta alla base nasce da alcune riflessioni sul luogo che ospita lo spazio espositivo con cui siamo stati invitati ad interagire. Gli interventi di riqualificazione di ex aree industriali, convertite in contesti abitativi con loft, o open space è ormai una consuetudine a Milano, città che si trova ad essere disegnata e costruita quasi solo da investimenti privati a carattere speculativo. Questi contesti presentano caratteristiche molto interessanti strutturandosi come micro-villaggi, assecondando inoltre una maggiore interazione dell’abitante nel determinare la configurazione e l’aspetto del suo habitat. I Loft si ribellano, senza forse saperlo, ai dettami che la normativa per l’architettura italiana impone bloccando lo sviluppo sperimentale della disciplina, tanto da considerarli fuori legge ed in buona parte dei casi non consentendone l’abitabilità. Questi insediamenti, che si collocano quasi tutti in una fascia periferica della città di Milano, potrebbero rappresentare un’occasione di riattivazione e valorizzazione locale. Essi si presenterebbero come nuovo territorio di sperimentazione per un’architettura che riscopre ’interazione dell’abitante nella sua configurazione. Queste premesse perdono la loro potenzialità a causa della creazione di stupidi contesti residenziali elitari, a cui riesce ad accedere solo una fascia della popolazione caratterizzata da un reddito medio-alto, rinchiudendosi tra mura o recinzioni con portoni invalicabili e proteggendosi attrSaverso perversi sistemi di sorveglianza. Da qui nasce l’idea di realizzare la parodia di un ‘’laboratorio segreto di investigazione’’ all’interno di LabRouge, che studierà questa nuova gated-community aliena dell’open space, una comunità della libertà spaziale, che però si rinchiude in un suo microcosmo costruendosi barriere. Ci è stato vietato l’accesso e la possibilità di filmare e fotografare tutti i complessi residenziali da noi selezionati. Abbiamo deciso quindi d’inoltrarci con una micro camera nascosta all’interno delle aree fingendoci clienti e facendoci accompagnare da un agenzia immobiliare. A questa prima fase di studio all’interno della città ne è seguita una seconda più approfondita all’interno del complesso dove LabRouge ha sede. La ‘’diffusione’’ di un virus spaziale che dall’interno dell’ufficio d’investigazione inizia ad invadere e contaminare l’intero complesso, si presenta come punto finale della ricerca, cercando di far interrogare lo spettatore su una possibilità di apertura alla vita urbana di questi contesti, consentendogli di mescolarsi con la realtà che li circonda. PARASITE 2.0

(foto e video di Luca Condorelli)

S.I.A.L. Secret Investigation Agency on the Loft community progetto dei Parasite 2.0. per Labrouge via Meda foto di L. Condorelli

S.I.A.L. Secret Investigation Agency on the Loft community progetto dei Parasite 2.0. per lo spazio Labrouge foto di L. Condorelli

S.I.A.L. Secret Investigation Agency on the Loft community progetto dei Parasite 2.0. per Spazio Labrouge  foto di L. Condorelli

S.I.A.L. Secret Investigation Agency on the Loft community progetto dei Parasite 2.0. per Spazio Labrouge  via meda foto di L. Condorelli

S.I.A.L. Secret Investigation Agency on the Loft community progetto dei Parasite 2.0. per Labrouge foto di Luca Condorelli

S.I.A.L. Secret Investigation Agency on the Loft community progetto dei Parasite 2.0. per Labrouge foto di L. Condorelli

S.I.A.L. Secret Investigation Agency on the Loft community progetto dei Parasite 2.0. per Labrouge foto di L.Condorelli

Parasite2.0_04

da leggere | http://max.gazzetta.it/extra/2013-03/03extra-mostra-parasite-401342077962.shtml#5 di Emma Desai

e | http://viaggi.corriere.it/viaggi/eventi/2013/LabRouge-milano/labrouge-milano-loft.shtml di Cristina Piotti

Questa voce è stata pubblicata il 26 marzo 2013 alle 11:43 am ed è archiviata in Uncategorized. Aggiungi il permalink ai segnalibri. Segui tutti i commenti qui con il feed RSS di questo articolo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: