il LINGUAGGIO dell’Arte è COMPLESSO //// International Art English

Intenrational Art English Alix Rule & David Levine labrouge art and language

Nel 2012 David Levine (artista) e Alix Rule (Universtity of Columbia) scrissero un breve saggio dopo un capillare studio fatto sul linguaggio utilizzato dagli utenti dell’arte contemporanea. Scaricarono e stamparono dal sito E-Flux migliaia di comunicati stampa, degli ultimi 13 anni, di mostre e artisti internazionali. Biennali, mostre personali, mostre nei Musei erano la fonte di uno studio interamente dedito alla parola. La parola incomprensibile utilizzata da critici, galleristi, curatori e anche artisti. Questo linguaggio è stato coniato con 3 semplici parole: International Art English.

Naturalmente lo lingua, anzi, il linguaggio dell’arte è un fatto internazionale, e nel nostro Paese, in Italia, lo stile ha sempre avuto mutazioni – da Giulio Carlo Argan nei primi del ‘900 che puntò su uno stile semplificato, per poi passare all’ostico Filiberto Menna, e poi ancora ad oggi dove ancora il linguaggio può essere da molto semplice e chiaro, attraverso critici come Francesco Bonami o Massimiliano Gioni, o complesso con critici dal retaggio alla Bonito Oliva, dove per accompagnare un testo è utile l’uso di un manuale di lingua italiana.

Un tema dunque attuale, quello di uso di parole come: “biopolitico”, “trasversale”, “gestuale”, “continuum”, “involuzione”, “intersezione”, “tensione”, “autonomia”, “dialettica”, “avviluppare”, “parafrasi”, “composizione”, contemplativo”, “equilibrio”, “spazio negativo” … (queste tra le parole più abusate secondo la ricerca sul database di E-Flux), che lascerà sempre aperto un dibattito su come l’arte debba essere affrontata. L’opera d’arte rappresenta già un pensiero, una sensazione, un lavorìo che va raccontato, spiegato. Oppure no ? E’ giusto che rimanga sempre un linguaggio di nicchia, o è sviluppato proprio perché lo sia, perché faccia paura a chi non fa parte del Sistema dell’arte ?

De Dominicis, che sull’opera e sul suo linguaggio ha tanto lavorato e scritto, sosteneva che  ” Il pubblico, all’opera d’arte e all’artista, preferisce la “storia dell’arte” e “gli artisti”. E dunque, forse, una guida chiara per comprenderli.

Questa sera, a Chicago, sono stata invitata, insieme alla curatrice Allison Glenn e agli artisti Andres L. Hernandez e Rashayla Marie Brown, a parlare presso The Silver Room su questo topic, dal punto di vista di curatori e artisti giovani con un loro modo di fare e comunicare arte. Nel ciclo We the People, Art Speak. Dunque l’argomento è sempre vivo.

Returning to an Abandoned Plant 2007 by Liam Gillick born 1964

Liam Gillik

Intenrational Art English Alix Rule & David Levine  Olafur Eliasson labrouge art and language

Olafur Eliasson

Intenrational Art English Alix Rule & David Levine  Tania Bruguera labrouge art and language

Tania Bruguera

Intenrational Art English Alix Rule & David Levine Kim Beom Animalia labrouge art and language

Kim Beom

Intenrational Art English Alix Rule & David Levine Matthew Ritchie labrouge art and language

Matthew Ritchie

Intenrational Art English Alix Rule & David Levine Pieter Rogiers labrouge art and language

Pieter Rogiers

Intenrational Art English Alix Rule & David Levine Rachel Harrison labrouge art and language

Rachel Harrison

Questa voce è stata pubblicata il 26 giugno 2014 alle 4:23 pm. È archiviata in Uncategorized con tag , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Segui tutti i commenti qui con il feed RSS di questo articolo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: