GLITCH //// in mostra al Pac le Interferenze tra ARTE e CINEMA in Italia

Glitch_Rä-di-Martino-

Glitch. Uno sguardo critico sul cinema d’artista. Il rapporto arte e cinema è complesso e implica uno studio meticoloso all’interno di un ambito molto vasto. Il curatore Davide Giannella, che da tempo indaga la relazione tra l’artista visivo e il suo creare immagini in movimento, ha scrupolosamente creato un percorso visivo/mostra/studio sviluppato in tre livelli narrativi e d’impatto visivo diversi – cinema, installazioni, performance – all’interno del Pac dove l’utente può imparare e guardare dei prodotti in bilico tra il cinema puro – racconto narrativo per immagini – e la video arte. Diversi i temi toccati e diversi i linguaggi utilizzati, tutti aderenti a quel termine, “glitch”, usato in campo digitale per dichiarare un errore imprevedibile, che “si struttura a partire da quella che potremmo chiamare una questione di generi. … un tentativo di indagare un’area sospesa tra differenti sitemi critici, quello dell’arte contemporanea e quello del cinema nelle loro modalità di produzione, distribuzione e fruizione” (Davide Giannella).

La lista degli artisti è fitta e ben ricercata: Alterazioni Video, Yuri Ancarani, Meris Angioletti, Rosa Barba, Barbara & Ale, Marco Belfiore, Elisabetta Benassi, Riccardo Benassi, Francesco Bertocco, Rossella Biscotti, Federico Chiari, Danilo Correale, Giorgio Cugno, Alberto De Michele, Gianluca e Massimiliano De Serio, Rä Di Martino, Patrizio Di Massimo, Irene Dionisio, Alessandro Di Pietro, Ettore Favini e Antonio Rovaldi, Francesco Fei, Anna Franceschini, Stefania Galegati, Paolo Gioli, Piero Golia, Alice Guareschi, Adelita Husni-Bey, Invernomuto, Armin Linke, Beatrice Marchi, Diego Marcon, Eva Marisaldi, Margherita Morgantin, Valerio Rocco Orlando, Adrian Paci, Roberto Paci Dalò, Diego Perrone, Marinella Senatore, Gabriele Silli, Carola Spadoni, Giacomo Sponzilli, Giulio Squillacciotti, Gianluigi Toccafondo, Luca Trevisani, Carlo Gabriele Tribbioli, Francesco Vezzoli, Virgilio Villoresi, Zapruder, Zimmerfrei.

Il Pac diviene un contenitore di tre piccoli cinema dove a rotazione sono proiettati (da sabato 11 ottobre per la Giornata del Contemporaneo) due diverse programmazioni di film d’artista. Fino al 6 gennaio.

glitch labrouge

GLITCH

glitch al pac arte e cinema

glitch al Pac_Senatore

glitch ra di martino al pac

GLITCH_Alterazioni

GLITCH_senatore

Questa voce è stata pubblicata il 9 ottobre 2014 alle 3:24 pm. È archiviata in Uncategorized con tag , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Segui tutti i commenti qui con il feed RSS di questo articolo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: