ISA GENZKEN //// dal MCA di CHICAGO alla FONDAZIONE SANDRETTO RE REBAUDENGO a TORINO

1094

Le opere di Isa Genzken (Germania, 1948) da Chicago approdano a Torino, ma con stile e tematiche diverse. L’ormai storica artista tedesca sta infatti girando il mondo – dagli Usa, dove era in mostra con un’importante retrospettiva dedicata ai suoi lavori soprattutto scultorei e video dagli anni ’80 ad oggi, fino all’Italia, dove la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo le dedica una monografica dal titolo Basic research, interamente indirizzata alla pittura, all’interno del ciclo Beware wet paint. (che include anche una monografica di David Ostrowski, e una collettiva di sola  pittura con Korakrit Arunanondchai (Tailandia/USA, 1986), Isabelle Cornaro (Francia, 1974), Jeff Elrod (USA, 1966), Nikolas Gambaroff (Germania/USA, 1979) ,Nathan Hylden (USA, 1978), Parker Ito (USA, 1986), Oscar Murillo (Colombia/UK, 1986), Diego Pimentao (Portogallo/UK, 1973), Pamela Rosenkranz (Svizzera, 1979), Ned Vena (Usa, 1982), Christopher Wool (USA; 1955).

In mostra,  per la prima volta in Italia, un ciclo di lavori della fine degli anni Ottanta, un corpus di opere pittoriche meno note rispetto alle sculture e installazioni per cui Genzken è famosa. Sono olii su tela monocromatici che suggeriscono già nel nome, Basic Research, l’inizio di un percorso di sconfinamento e d’interazione con l’ambiente. Si tratta infatti di frottage del pavimento del suo studio, a metà tra pittura e scultura, in cerca di una comunicazione non verbale con lo spazio e con gli spettatori.

Isa Genzken Beware wet paint fondazioen sandretto labrouge

Isa Genzken Beware wet paint fondazioen sandretto rebaudengo
Korakrit Arunanondchai

Isa Genzken Beware wet paint fondazione sandretto rebaudengo labrouge

 Isa-Genzken beware wet paint fondazione sandretto labrouge

Isa-Genzken beware wet paint fondazione sandretto

1095

Mca, Chicago

1096

Mca, Chicago

Questa voce è stata pubblicata il 13 novembre 2014 alle 11:33 pm. È archiviata in Uncategorized con tag , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Segui tutti i commenti qui con il feed RSS di questo articolo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: