i ritratti di Sandro KOPP /// dal CINEMA alla PITTURA

sandro kopp albra rorwacher mymovies.it labrouge arte e cinema otto zoo sono qui

Termina tra pochi giorni la prima personale italiana dedicata all’artista Sandro Kopp (Heidelberg, 1978) presso la galleria Otto Zoo (via Vigevano, 8) a Milano dal titolo “Sono qui”. Si tratta di una mostra interamente dedicata alla pittura e, in particolare al tema del ritratto, che Kopp porta avanti da diversi anni. L’artista dalle origini tedesco/neozelandesi è internazionalmente riconosciuto per ritratti dipinti a olio, dunque dalle classiche radici, ma con una chiave contemporanea che delinea il nostro tempo. Sandro ha infatti iniziato a dipingere amici e conoscenti attraverso un mezzo solitamente utilizzato per la comunicazione a distanza, cioè Skype.
Gli Skype portaits rappresentano il timbro del lavoro di Kopp e il filo conduttore del percorso espositivo presentato a Milano: il tema della pittura classica figurativa viene ricontestualizzata all’interno di un mondo dominato dalla tecnologia digitale.
Il focus del lavoro di Kopp è racchiuso nella ricerca della presenza umana, in particolare l’artista stesso nell’ultima serie The new me, o i suoi amici nel ciclo dei nudi You are there – mediata da oggetti o rappresentazioni digitali. Nel 2012 Kopp unisce alla passione e il talento pittorico anche le radici del suo primo lavoro di attore. Cinema e arte dunque si legano. Sandro Kopp, che recita in pellicole come Il signore degli anelli – Il ritorno del re, o Le cronache di Narnia – dove ha incontrato la compagna di vita Tilda Swinton, inizia a rappresentare colleghi amici e personaggi dello star system cinematografico. Sullo schermo del computer, davanti alla sua tela, Kopp ha ripreso Kirsten Dunst, Luke Evans, Noomi Rapace, Willem Dafoe, l’italiana Alba Rohrwacher – conosciuta sul set di Io sono l’amore di Luca Guadagnino – così come Pippo Delbono, la stessa Tilda Swinton, Waris Ahluwalia, Jason Schwartzman, Terence Koh, Jeff Goldblum, John C. Reilly, tra gli altri. Kopp rende il mondo cinematografico bidimensionale, mescolando due discipline evidentemente molto affini. Tra i suoi collezionisti spicca il nome di Brad Pitt, attore si, ma anche grande appassionato d’arte. (da Mymovies.it, lunedì 12 febbraio 2015, Rossella Farinotti)

Questa voce è stata pubblicata il 14 gennaio 2015 alle 10:27 pm. È archiviata in Uncategorized con tag , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Segui tutti i commenti qui con il feed RSS di questo articolo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: