una VETRINA d’ARTISTA //// da oTTo iniziano i VEDOVAMAZZEI

loading vedovamazzei sarpi otto public art  labrouge milano

Ha circa un mese di vita oTTo, il nuovo locale in Paolo Sarpi che, nel website dichiara “avevamo voglia di un bel posto a Milano …”. E noi avevamo voglia, anche, di una bella vetrina su strada, gestita da artisti.
Prima di entrare nel locale, svoltando in Paolo Sarpi all’interno di una vecchia corte ristrutturata, c’è infatti una vetrina, come quella di un negozio. Una vetrina viva che, giorno e notte, ha al suo interno una lampadina che, come un pendolo, si muove da un lato all’altro, senza posa. E’ il lavoro di Vedovamazzei, Loading (2006/2015) in relazione con lo spazio per inaugurare questo nuovo posto a Milano. Una vetrina d’arte pubblica fruibile 24 ore. Il duo di artisti ha così sfatato quel mito che un certo tipo di arte “da museo” non potesse essere per tutti. E’ così è qui. Il lavoro rimane allestito fino al 20 di giugno, e poi andrà ad Anversa come opera permanente. Chi prenderà il posto vuoto nella vetrina di oTTo? Si vocifera di Paolo Gonzato, o Patrick Tuttofuoco. Basterà passare per quella via.

 loading vedovamazzei sarpi otto labrouge milano

loading vedovamazzei sarpi otto public art  vetrina labrouge milano

ph/videos @Stella Scala

Questa voce è stata pubblicata il 7 giugno 2015 alle 9:01 am. È archiviata in Uncategorized con tag , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Segui tutti i commenti qui con il feed RSS di questo articolo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: