Intervista a MARCO GAROFALO //// il FOTOGRAFO dei GRATTACIELI DI PORTA NUOVA

september 2014. The new skyline view from 'Torre Velasca', one of the oldest city skyscraper (1956).

september 2014. The new skyline view from ‘Torre Velasca’, one of the oldest city skyscraper (1956).

Dopo l’esposizione del 2008 dal titolo Passaggio 35 nei sotterranei della Fondazione Catella, Marco Garofalo, fotografo e reporter, ha continuato il suo lavoro di testimonianza della crescita dei grattacieli di Porta Nuova. Un percorso iniziato con Gabriele Basilico nel 2007 e portato avanti ancora oggi, a lavori finiti, che ha prodotto degli scatti spettacolari di documentazione di un quartiere storico – Isola, Garibaldi e Varesine – oggi rivalutato, della città di Milano.

R.F. “Marco, quando mi ha raccontato del tuo percorso di reportage del quartiere di Porta Nuova eravamo in un luogo oggi molto simbolico si Milano”.

M.G. “Esatto. Ci trovavamo sulla Diamond Tower, l’edificio più alto del progetto di riqualificazione urbana di Porta Nuova. E’ alto 140 metri, il più alto di Milano. Ci trovavamo là perché rappresenta l’arrivo di un processo di reportage fotografico che ho sviluppato dall’inizio della trasformazione, nel 2007, in collaborazione con Gabriele Basilico, per documentare le varie e diverse fasi di lavorìo nel cantiere”.

R. F. “Che cosa rappresentano le tue immagini?”

M.G. “Sono principalmente fotografie di edifici e scorci della città dall’alto o dal basso. Alternati con le persone che lavoravano nei cantieri, ma anche personaggi che vivono la città quotidianamente. Un reportage su tre quartieri in particolare: lsola, Garibaldi e le Varesine, sulla loro trasformazione e virtù. Un luogo che amo molto, l’Isola in particolare, dove infatti vivo e lavoro da quando, da molto giovane, mi sono spostato a Milano dalla Calabria, la mia terra d’origine.

R.F. “Hai un modo particolare di rappresentare la “tua” città?”

M.G. “Da quando l’architettura è entrata nel mio obiettivo ho capito che, per avere un bel risultato, bisognava fare qualche passo indietro rispetto al soggetto, in questo caso rispetto al ritratto della città. Questa cosa me l’ha insegnata anche un po’ Basilico. Quando faccio le mie fotografie agli edifici ci sono un livello verticale e uno orizzontale: quello verticale riguarda lo sviluppo verso l’alto, dunque la trasformazione della città. Quello orizzontale invece riguarda proprio chi la città la vive nella sua quotidianità”.
(Da Mi-Tomorrow, 30 giugno 2015.) ph. courtesy M. Garofalo

april 2008. A boy watching the sky in an area surrounded by construction sites.

april 2008. A boy watching the sky in an area surrounded by construction sites.

april 2007. Demolition of 'La Stecca' a huge squat where the Boeri's 'Vertical forest' will be erected soon.

april 2007. Demolition of ‘La Stecca’ a huge squat where the Boeri’s ‘Vertical forest’ will be erected soon.

october 2013. A city skyline and a crane view from the Duomo cathedral.

october 2013. A city skyline and a crane view from the Duomo cathedral.

november 2012. A specialized worker fixing the roof of the 'Diamond' tower.

november 2012. A specialized worker fixing the roof of the ‘Diamond’ tower.

october 2014. A man walking on a bridge under the brand new Lombardy Region headquarter.

october 2014. A man walking on a bridge under the brand new Lombardy Region headquarter.

april 2014. A man phoning on the roof of an old building surrounded by the new city.

april 2014. A man phoning on the roof of an old building surrounded by the new city.

october 2013. the new skyline of Milan at sunset.

october 2013. the new skyline of Milan at sunset.

october 2010. A street scene of people in a construction area still to be completed.

october 2010. A street scene of people in a construction area still to be completed.

july 2014. 6 windows cleaner working on the brand new skyscrapers.

july 2014. 6 windows cleaner working on the brand new skyscrapers.

august 2013. the new city reflects the image of the old city.

august 2013. the new city reflects the image of the old city.

Questa voce è stata pubblicata il 18 luglio 2015 alle 7:53 pm. È archiviata in Uncategorized con tag , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Segui tutti i commenti qui con il feed RSS di questo articolo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: