Lady TARIN ////SKIN TALES da BeatTricks a cura di Rossella Farinotti

Lady Tarin, Skin tales

Skin tales. Brevi racconti personali che Lady Tarin mette in mostra alla galleria BeatTricks attraverso una selezione di scatti fotografici che racchiudono un percorso complesso, erotico e introspettivo, delle sue “ragazze”: quelle donne vivide e naturali ritratte da un occhio femminile capace e completo. Un “racconto di pelle”, denso e prezioso, che Lady Tarin svela in una prima personale in galleria, parallelamente a Il nuovo vocabolario della moda italiana ora in Triennale, e dopo una serie di esperienze come Le Dictateur n.4 – Special issue for Palais de Tokyo (2013), Nu – Collective about nude, Marselleria a Milano (2014), Le Dictateur n.3 – Special issue for Tate Modern’s 10th Anniversary (2010) e il documentario a lei interamente dedicato da SkyArte, dal titolo Next Girl (2014).

‘L’erotismo inteso come forza vitale è il filo conduttore della mia ricerca personale, che si basa sulla possibilità della donna di abitare il proprio corpo”. Lady Tarin

Skin tales, Lady Tarin. BeatTricks | 17.02.2016/… | opening martedì 16.02.2016

lady tarin, skin tales, diana

lady-tarin, skin tales, micol

lady tarin, skin tales, alessia

lady-tarin, skin tales, toilet paper

lady tarin, skin tales, sky arte

 

Questa voce è stata pubblicata il 12 febbraio 2016 alle 10:53 am. È archiviata in Uncategorized con tag , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Segui tutti i commenti qui con il feed RSS di questo articolo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: